Utenza

Il servizio è destinato a minori di ambo i sessi tra gli 11 e i 17 anni, per un massimo di 5 ospiti. Si tratta di ragazzi e ragazze per i quali il Tribunale per i Minorenni ha ravveduto gli estremi per l’allontanamento dal nucleo famigliare d’origine. Vale la pena di chiarire come l’erogazione del servizio di Comunità Educativa de IL BIVIO sia sotteso ad alcuni principi fondamentali:

  • uguaglianza: si garantisce equità di trattamento nel rapporto con gli utenti senza discriminazione alcuna quanto a etnia, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni fisiche e socioeconomiche.
  • imparzialità: si opera con criteri di obiettività, giustizia ed imparzialità nei confronti degli ospiti.
  • continuità: si assicura regolarità, costanza e stabilità del servizio.
  • efficienza ed efficacia: si garantiscono valutando e confrontando costantemente il rapporto tra risorse impiegate e risultati raggiunti, e tra risultati raggiunti e obiettivi prestabiliti.

La Comunità “Ventanas” non accoglierà minori:

  • con patologie psichiatriche diagnosticate;
  • tossicodipendenti od alcolisti;
  • sottoposti a procedimenti penali.

 

COSA SI GARANTISCE AGLI OSPITI

Coerentemente coi principi di fondo che animano la Cooperativa IL BIVIO e tutto il personale che in essa e per essa opera, con le legislazioni relative in materia, e con i singoli Progetti Educativi Individualizzati, la Comunità si impegna a garantire agli ospiti:

  • Assistenza sanitaria: atta a favorire il normale ed armonico sviluppo psico-fisico, tramite le prestazioni erogate dal Servizio Sanitario Nazionale e Regionale e, laddove mancasse il servizio pubblico, tramite prestazioni specialistiche private. L’ordinaria e quotidiana assistenza medica generica è svolta da un medico di base, convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale, che valuta di volta in volta la prescrizione di eventuali farmaci, visite e controlli nonché la richiesta di visite specialistiche e di esami di diagnostica strumentale e di laboratorio.
  • Farmaci e primo soccorso: la Comunità dispone di un’ampia gamma di farmaci di prima necessità idonei al trattamento delle più comuni e moderate afflizioni patologiche (influenza, emicrania, mal di denti, mal di pancia, ecc.) nonché tutto il necessario per eventuali interventi di primo soccorso (ferite lacerocontuse, traumi di arti, lievi ustioni, morsi o punture d’insetti, ecc.). Parte integrante dell’ équipe educativa è inoltre un Operatore Socio Sanitario con le competenze più adatte per la somministrazione di farmaci, per interventi di primo soccorso o per medicazioni.
  • Assistenza scolastica: si garantisce un opportuno inserimento scolastico in relazione all’età di ogni ospite, alle sue attitudini, alle sue aspirazioni ed alla disponibilità di scuole pubbliche presenti sul territorio, sino all’assolvimento dell’obbligo scolastico e/o al conseguimento del titolo di studio. Per quanto concerne gli ospiti stranieri non ancora in grado di padroneggiare adeguatamente la lingua italiana, propedeuticamente al punto precedente, si garantisce iscrizione e frequenza di corsi di lingua italiana per cittadini stranieri. In ogni caso un costante monitoraggio dei percorsi scolastici degli ospiti viene assicurato attraverso incontri periodici con il personale docente in occasione delle ore di ricevimento dei parenti (genitori o tutori) o dei consigli di classe. Nelle attività di studio previste al di fuori degli orari scolastici, inoltre, gli ospiti saranno seguiti quotidianamente dal personale educativo, nonché da un’insegnante che presta la sua collaborazione a titolo di volontariato.
  • Attività sportiva: la Comunità incoraggia i propri ospiti alla pratica sportiva. Esiste infatti una sorta di convenzione con la polisportiva Marcallese e con una palestra del territorio, grazie alle quali agli ospiti è concesso di poter svolgere un’attività sportiva costante usufruendo di istruttori/allenatori qualificati, spazi, contesti e strumenti adeguati e programmi individualizzati che tengano conto delle capacità e delle possibilità di ciascun ragazzo.
  • Attività culturale: è promossa la partecipazione degli ospiti ad iniziative ed attività culturali tanto all’interno (cineforum, ascolto ragionato del telegiornale, lettura) quanto all’esterno della struttura comunitaria (cinema, mostre, musei, ecc.).
  • Avvicinamento al lavoro: qualora il minore, raggiunta l’età di sedici anni, manifesti propensione o desiderio di intraprendere un’attività lavorativa, dopo un preventivo confronto in merito con i Servizi ed eventualmente con i genitori o chi ne fa le veci, viene accompagnato al Centro per l’Impiego competente per territorio, per valutare insieme agli operatori addetti la possibilità di un inserimento nel mondo del lavoro.
    La Comunità inoltre annovera tra i suoi operatori anche il “Maestro di Lavoro”, persona con molteplici esperienze lavorative pregresse che ha sostanzialmente il compito di coinvolgere gli ospiti di sesso maschile al di fuori dell’età dell’obbligo scolastico, in numerosi lavoretti nell’ambito del territorio cittadino (interventi di giardinaggio, di pulizia degli spogliatoi della locale società sportiva, di segnatura del campo da calcio delle suddetta società, di manutenzione e riordino degli spazi della parrocchia, piccoli sgomberi, ecc.). Anche con il Comune di Marcallo con Casone si è giunti ad un accordo che preveda la collaborazione degli ospiti nello svolgimento di lavori socialmente utili (e a titolo gratuito) quali il recupero e la riqualificazione di alcuni spazi urbani cittadini. Per le ospiti di sesso femminile, invece, la Comunità può contare sulla collaborazione esterna di una stilista/sarta, in passato professionista del settore presso una rinomata firma d’alta moda, che si presta in alcuni pomeriggi della settimana ad istruire e formare le ospiti con l’insegnamento di taglio/cucito, modelli e decoupage. A base della collaborazione di queste figure professionali con la Comunità, vi è l’idea di poter proficuamente impegnare numerose ore degli ospiti (altrimenti di inattività), introdurli ad una basilare educazione lavorativa (rispettando orari, turni e mansioni) e infondere loro consistenti fondamenti professionalizzanti e socializzanti.
    Infine si sta lavorando all’attivazione di un orto sociale, sempre nel territorio di Marcallo con Casone, la cui cura prevederà l’impegno di tutti gli ospiti (di entrambi i sessi) della Comunità, supervisionati dal Maestro di Lavoro, senza però precludere la possibilità di partecipazione anche di altri soggetti svantaggiati o diversamente abili, qualora le relative Associazioni di riferimento ne facessero espressa richiesta.
  • Vestiario e prodotti da bagno: la Comunità ha a disposizione un ampio guardaroba (maschile e femminile) atto ad assicurare la fornitura di vestiario adeguato alle esigenze ed ai gusti degli utenti, qualora la famiglia non fosse in grado di provvedere. Inoltre, la stessa Comunità fornirà agli ospiti la biancheria piana, gli asciugamani e tutto il necessario per la toeletta (sapone, bagnoschiuma, shampoo, spazzolino, dentifricio, deodorante, ecc.).
  • Alimentazione: l’alimentazione sarà adeguata per quantità e qualità ai bisogni degli ospiti, secondo quando prescritto dalle tabelle dietetiche approvate dagli organi sanitari nazionali e regionali. I pasti saranno inoltre differenziati, equilibrati e preparati quotidianamente nel rispetto delle eventuali differenze culturali e/o religiose.
  • Svago: oltre alla promozione di attività ed uscite culturalmente significative sono promosse altre iniziative prettamente di svago quali gite domenicali (in particolare nei mesi più miti), serate con cene di gruppo nel locale oratorio cittadino, serate al bowling, ecc.. Inoltre la Comunità si impegna a garantire almeno due settimane di vacanza estiva in località balneare e/o agreste. Oltre a questa ampia gamma di attività esterne alla Comunità gli ospiti posso sfruttare, all’interno della stessa, uno spazioso salone al piano terra appositamente concepito per attività ludiche e ricreative. In esso si collocano una comoda area adibita a tv ed apparecchiature per riproduzioni audio/video, un tavolo da ping-pong, un biliardino, ed una postazione computer con connessione ad internet. L’impiego di questo spazio e dei relativi elementi di svago, così come l’utilizzo dei telefoni cellulari da parte degli ospiti, è regolamentato nei modi e nei tempi consentiti dal regolamento della struttura. Per finire vale la pena di ricordare anche alcuni di quegli ambienti del territorio marcallese sfruttabili quotidianamente dagli utenti per attività ricreative, quali l’oratorio cittadino con i relativi campi di calcio, pallavolo e basket e l’esteso Parco Ghiotti.
  • Copertura assicurativa: la Cooperativa IL BIVIO garantisce una copertura assicurativa atta a coprire eventuali infortuni degli ospiti, sia all’interno della struttura comunitaria, sia all’esterno di essa.
  • Documenti: la Comunità garantisce agli ospiti stranieri non accompagnati che non avessero ancora regolarizzato la loro permanenza sul territorio nazionale l’accompagnamento presso gli uffici competenti (Prefettura, Questura, Consolati, ecc.) per provvedere alla richiesta e all’ottenimento dei documenti necessari alla regolarizzazione della loro posizione (permesso di soggiorno, domanda di asilo, tessera sanitaria, codice fiscale, ecc.). Anche agli ospiti di nazionalità italiana sarà garantito l’espletamento delle pratiche necessarie all’ottenimento di documenti eventualmente necessari e/o mancanti.
  • Utilizzo di arredi od oggetti personali: ai minori accolti sarà consentito l’utilizzo di arredi e suppellettili personali che potranno essere utilizzati secondo modalità e limiti determinati dagli effettivi spazi disponibili per ciascun minore nella propria stanza. In ogni caso questi arredi e suppellettili non potranno essere sostitutivi di quelli messi a disposizione dalla Comunità e non dovranno presentare rischi per l’incolumità del minore stesso, per le altre persone e per l’abitazione.
  • Trasporti e accompagnamenti: la Comunità mette a disposizione propri mezzi di trasporto (o del personale educativo) per l’accompagnamento dei minori a visite sanitarie, incontri coi Servizi, uscite culturali o ricreative di gruppo. Quanto invece agli spostamenti regolari e costanti (scuola, lavoro, allenamenti sportivi, incontri programmati con la famiglia, ecc.), i minori dovranno provvedere in autonomia, servendosi dei mezzi pubblici di trasporto.
  • Supporto psicologico: la Comunità, potendosi avvalere della collaborazione di uno psicologo dell’età evolutiva esterno, offre ai giovani ospiti una serie di opportunità di supporto, ascolto e prevenzione del disagio psichico che potrebbe verificarsi in seguito alla separazione dalla famiglia di origine ed allo stesso stato di abbandono. In determinati casi di disagio più pregnante si potrà anche offrire agli ospiti la possibilità di un percorso psicoterapeutico in collaborazione coi consultori od i servizi di neuropsichiatria infantile del territorio.
  • Pulizia ed igiene dei locali: la pulizia e il riordino quotidiano degli spazi comuni e dei servizi è garantita dall’operato della responsabile-casa, figura professionale a tutti gli effetti facente parte dell’èquipe educativa. Quanto ad igiene e riordino degli spazi personali invece, gli ospiti saranno incoraggiati ad occuparsene personalmente e quotidianamente, pur sotto attenta guida e supervisione della stessa responsabile-casa.
  • Spillatico: settimanalmente la Comunità garantisce l’erogazione di una piccola mancia agli ospiti. In ogni caso la gestione del denaro sarà di pertinenza del personale educativo che ne consentirà l’utilizzo da parte dell’ospite soltanto se le motivazioni di quest’ultimo per la loro richiesta venissero reputate opportune.
  • Informazioni personali e privacy: gli ospiti hanno il diritto di essere costantemente aggiornati con indicazioni complete e comprensibili circa i propri diritti, le prestazioni cui possono accedere, i progetti e relative tempistiche che li riguardano nonché il diritto ad un trattamento dei propri dati personali che rispetti le vigenti disposizioni e normative in materia di tutela della riservatezza.

Leave A Comment