Mission

logo40passL’Alloggio per l’Autonomia “40 Pass” è un progetto pensato per ragazzi in regime di prosieguo amministrativo, e/o che abbiano già effettuato un percorso di crescita presso una comunità educativa. Al termine del cammino, infatti, si pone il problema di non vanificare gli sforzi profusi da e per quei giovani che non siano ancora nella condizione di tornare al nucleo familiare d’origine. Per questo la Cooperativa IL BIVIO concepisce l’Alloggio per l’Autonomia come cruciale sostegno per l’accompagnamento verso l’indipendenza.

Questo progetto ha dunque l’obiettivo di offrire una residenza non lontana dalla Comunità in cui i ragazzi possano vivere un periodo di tempo necessario al graduale avvicinamento ad una piena autonomia, sotto la supervisione di un’èquipe educativa. I giovani utenti vengono incoraggiati a trasferirsi nell’Alloggio nel momento in cui si ritengano raggiunti gli obiettivi prefissati dal Progetto Educativo Individualizzato e l’èquipe educativa ritiene che un’ulteriore permanenza in Comunità potrebbe incentivare una regressione, anziché stimolare nel giovane il desiderio di crescita. L’utenza, sganciata dai ritmi e dalle regole della Comunità, impara a gestire la casa, le spese, il tempo libero, e ad autoregolarsi nel quotidiano vivere.

Strumento educativo atto alla progressiva responsabilizzazione dei ragazzi è, per esempio, il regolamento dell’appartamento sottoscritto dagli stessi al loro ingresso. Ogni utente ne firma una copia come condizione indispensabile per l’accoglienza e come atto ufficiale del percorso che si accinge ad iniziare.

Fondamentale parte integrante del percorso educativo orientato al raggiungimento dell’autonomia, è costituita dalla collocazione professionale: gli ospiti sono incoraggiati, in riferimento al tipo di esperienza scolastica acquisita o a pregresse esperienze lavorative, a compilare il proprio curriculum e ad inviarlo ad aziende che possano aderire alle loro capacità e conoscenze. L’eventuale assunzione lavorativa, qualora garantisse una sufficiente retribuzione, potrebbe sancire la conclusione del percorso educativo dell’ospite, previa individuazione in sinergia con l’Ente Inviante di una collocazione abitativa alternativa all’Alloggio e definitivamente scissa dal Servizio della Cooperativa IL BIVIO. Ricordiamo inoltre come la stessa, in virtù della sostanza definitoria del proprio statuto (Cooperativa di “Tipo A” e di “Tipo B”), avrà anche la possibilità di assumere gli stessi ospiti in età lavorativa destinandoli agli impieghi più congrui alle loro capacità e possibilità e compatibili con la gamma dei Servizi erogati.

Leave A Comment